San Francesco d'Assisi

(nato Giovanni di Pietro Bernardone, 1182-1226), aveva iniziato un cammino di vita evangelica all'età di 24 anni. Si dedicava per ore alla preghiera, curava i lebbrosi, restaurava chiesette diroccate. Aveva rinunciato alla sua eredità e al mondo commerciale del padre. Viveva di quanto la Provvidenza gli procurava.

A sua radicalità impressionò alcuni concittadini, in modo particolare il mercante Bernardo da Quintavalle e il giurista Pietro Cattani.

In loro nasceva il desiderio di seguire l'esempio di Francesco. In tre andarono nella chiesa di San Nicolò, vicina alla piazza centrale di Assisi, per avere un'indicazione sui passi da fare. Seguendo un'usanza medievale aprirono tre volte il Vangelo, convinti che le parole trovate esprimessero la volontà di Dio su di loro.

Trovano per primo questo testo: "Se vuoi essere perfetto, va', vendi quanto possiedi e dallo ai poveri". Come secondo: "Non prendete nulla per il viaggio".

E infine: "Chi vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso". Subito vendono i loro beni e distribuiscono il ricavato ai poveri della città.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

  Accetto cookies da questo sito.
Cookie Information