Cappuccini nelle terre venete

Nel Veneto i frati Cappuccini arrivarono con padre Paolo da Chioggia (+ 1531). Il loro primo Capitolo provinciale si tenne a Schio nel 1537, sotto una "nogara" (noce): 12 frati, come gli apostoli. A Schio si costruì uno dei primi conventi usando "vimini e creta".

Nel 1539, i Cappuccini arrivano a Venezia (Giudecca) presso la chiesetta di Santa Maria degli Angeli, dove si trova tuttora l’attuale Studio teologico “Laurentianum”.

Nel 1575, a Verona, il futuro san Lorenzo da Brindisi vestì l’abito dei Cappuccini. Sul finire del 1500, i Cappuccini veneti oltrepassarono le Alpi e diffusero l’Ordine in Francia, in Baviera, Austria, Dalmazia, Boemia e Ungheria...

Agli inizi del XX secolo, come molti emigranti veneti, andarono pure in Brasile (stati di Paranà e Santa Catarina) e, nel 1948, partirono i primi missionari per l’Angola.

I nostri fratelli migliori sono i santi Lorenzo da Brindisi (+ 1619) e Leopoldo Mandic (+ 1942) e i beati Marco d'Aviano (+1699), Andrea Giacinto Longhin vescovo (+ 1936) e Tommaso da Olera (+ 1631).

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

  Accetto cookies da questo sito.
Cookie Information