Il sogno dell'unità dei cristiani

Santuario di San Leopoldo Mandic'

sanLeopoldo itinerario 6 Nell’affrontare la vita religiosa e sacerdotale, padre Leopoldo era mosso da un «sogno» segreto: essere un giorno missionario nella sua terra, ricca di storia, ma ancor più di contrasti religiosi; riportare alla Chiesa cattolica quanti se ne erano separati, in particolare i fratelli ortodossi.

Fu per qualche tempo a Zara, a Capodistria, poi a Fiume. Ma non rinunciò mai al suo «sogno». Sorretto da indicazioni chiare del Signore, Leopoldo - che si sentiva «un uccellino in gabbia, con il cuore oltremare» - trovò una maniera tutta personale per essere missionario: i cinque metri quadrati del suo confessionale divennero il suo «Oriente».

Ogni persona che si accostava, bisognosa di riconciliazione e di unità interiore, fu accolta, amata, orientata verso Cristo proprio come avrebbe desiderati fare per i suoi cari «orientali». Per questi continuò, sino alla fine, a pregare, offrendo la santa messa, le sue penitenze e ogni sua azione. Arrivò a fare, di questa sua attività nascosta, un voto che rinnovò continuamente, per oltre cinquant’anni, con la certezza di essere stato scelto da Dio per la realizzazione delle parole di Gesù: «Ci sarà un solo ovile e un solo pastore».

 

«L’ecumenismo è un’esperienza dialogica profonda, un ascoltarsi e parlarsi, un conoscersi meglio; è un compito che tutti possono svolgere, specialmente per quanto riguarda l’“ecumenismo spirituale”, basato sulla preghiera e la condivisione per ora possibile tra i cristiani» (Benedetto XVI).

«L’unità è superiore ai conflitti. L’unità è una grazia che dobbiamo chiedere al Signore perché ci liberi dalle tentazioni della divisione, delle lotte tra noi, degli egoismi, delle chiacchiere. Dobbiamo cercare di portare l’unità» (papa Francesco).

«Il ristabilimento della piena comunione con le Chiese d’Oriente non significa né sottomissione l’uno dell’altro né assorbimento, ma piuttosto accoglienza di tutti i doni che Dio ha dato a ciascuno (…). L’unica cosa che la Chiesa cattolica desidera e che io ricerco come vescovo di Roma, “la Chiesa che presiede nella carità”, è la comunione con le Chiese ortodosse» (papa Francesco).

San Leopoldo ci sollecita a «sognare» con Gesù l’unità dei suoi discepoli. Per questo obiettivo bisogna pregare, avere un cuore missionario aperto al dialogo.

percorso spirituale 6

Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

  Accetto cookies da questo sito.
Cookie Information