Padre Leopoldo «sarà uno dei protettori del prossimo Anno santo della misericordia!»

Scritto da Padre Giovanni on .

comunicato stampa

Con queste parole, durante l’udienza pubblica del 22 aprile scorso (cf. foto), papa Francesco ha annunciato al direttore dell’Opera San Leopoldo Mandić, fra Flaviano Giovanni Gusella, l’intenzione di presentare ai fedeli di tutto il mondo la figura dell’umile confessore cappuccino, in occasione del prossimo Giubileo straordinario della misericordia.
Secondo notizie divulgate dalla stampa – per le quali, peraltro, si attende conferma autorevole – sembra che il Santo Padre desideri far arrivare in Vaticano le reliquie di san Leopoldo, attualmente custodite e molto venerate nel Santuario a lui dedicato nella città di Padova.
Esprimendo fin d’ora profonda gratitudine per questa decisione del Papa, che sta già riempiendo il cuore di gioia dei tanti devoti sparsi in tutto il mondo, i frati cappuccini rendono lode al Signore, fonte di ogni misericordia, il quale ha reso padre Leopoldo Mandic specchio della sua bontà e, attraverso il sacramento della penitenza, ha aperto le coscienze di molti alla grazia e alla conversione. Egli ha vissuto la sua vita consacrata e il suo ministero desiderando ardentemente l’unità di tutti i cristiani in un solo ovile, sotto un solo Pastore.
La sua intercessione ottenga anche agli uomini e alle donne del nostro tempo di desiderare e sperimentare la gioia del perdono, faccia sì che tutti i confessori siano volto e braccia della misericordia del Padre, preghi per noi affinché siamo pazienti e tenaci costruttori di unità.
(6 giugno 2015)

Fr. Flaviano Giovanni Gusella,
rettore del santuario di san Leopoldo Mandić

Gusella papaFrancesco

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

  Accetto cookies da questo sito.
Cookie Information